Una bellissima poesia del poeta turco Nazim Hikmat. Ci sono diverse variazione della poesia originale, sono molto simili nella forma ma identiche nel significato.

Ecco a voi la traduzione della poesia in lingua italiana, seguita dalla versione in lingua araba.

Copiatela sui vostri quaderni e cercate di impararla a memoria.

Non è tutta vocalizzata? fatelo voi con calma, più tempo perdete con la vocalizzazioni più sarete bravi in futuro.

Ecco la poesia in lingua italiana

Il più bello dei mari: è quello che non abbiamo ancora visitato (navigato),

I più bei bimbi: sono quelli che non sono ancora nati,

I più belli dei nostri giorni: sono quelli che non abbiamo ancora vissuto, 

Le più belle parole: sono quelle che non ti ho ancora detto.

 

 باللُّغة العربيَّة

أجْمَلُ البحار: تِلْكَ الَّتي لَمْ نَزُرْها بَعْد

أجمل الاطفال: أولئك الذين لم يولدوا بعد

أجمل ايامنا: تلك التي لم نعشها بعد

أجمل الكلمات: تلك التي لم اقلها لك بعد

 

Frasi e Proverbi

 

 

 

Il tuo nome in arabo