Nella lingua araba esistono diversi segni grafici che corrispondono a diversi suoni o indicano diversi comportamenti da adottarsi in loro presenza, i più importanti tra questi segni sono le tre vocali brevi che corrispondono alle tre vocali lunghe principali dell'alfabeto arabo ( ا  و  ي  )

Queste  tre vocali brevi e sono:

  • La prima si chiama     Fathah ( ـَـ    ) ; è un piccolo trattino inclinato e va scritta sopra la lettera, questa vocale corrisponde a una A breve come un accento.
  • La seconda si chiama Dammah ( ـُـ    ); è una piccola uau leggermente inclinata e va scritta sopra la lettera, questa corrisponde a una O oppure U brevi.
  • La terza si chiama     Kasrah ( ِـــ   ) ; è una piccolo trattino inclinato e va scritta sotto la lettera, questa corrisponde ad una I oppure E brevi.

E' molto importante imparare bene queste tre vocali, sono la base di tutta la lettura in lingua araba, per adesso non provate a scrivere nessuna parola senza le sue vocali brevi, col passare del tempo e quando avrete raggiunto una buona preparazione potrete farne a meno ma non sempre. In molti scritti che vedrete sui giornali, su internet o anche scritti a mano non troverete sempre queste vacali, questo perchè col tempo entra in gioco la memoria e le parola si imparano a mente e non necessiteranno di vocali brevi per il loro riconoscimento, ma questo lo vedrete più avanti.

Facciamo qualche esempio:

كَتَبَ kataba (scrivere)    مَسَكَ masaka (tenere)   شُرِبَ shuriba (bere al passivo, essere bevuto) كُتِبَ kutiba (scrivere al passivo, essere scritto)

Nell'applicazione che segue potete sentire il suono di queste vocali brevi e poi guardate più volte i video dedicati, vedrete che non sono difficili e pian piano comincerete a riconoscerle.

Cliccate sull'altoparlantino per sentirle : 

Le vocali brevi oltre a svolgere il compito di armonizzare le parole arabe, coprono un'importanza fondamentale nella grammatica araba, esse infatti definiscono il caso delle parole nella frase, e cioè definiscono il ruolo che assume la parola nella frase.

Tutte le lettere delle parole in lingua araba sono vocalizzate, e mentre le vocali che si trovano sulle lettere di una parola fanno parte proprio della parola e non cambiano, quella che vocalizza l'ultima lettere di una parola decide il caso della parola.

Più avanti vedremo tutti i casi, per il momento ci limitiamo a sapere e a ricordare che vocalizzare una parola singola vuole dire scrivere la parola con le sue vocali brevi, le vocali su tutte le lettere della parola e senza le quali non si potrebbe leggere, tutte tranne l'ultima lettera, perché la vocalizzazione dell'ultima lettera di una parola determina il caso e può cambiare, ad esempio la parola كِتَاب può presentarsi cosi كِتَابَ oppure كِتَابُ oppure كِتَابِ, come vedete le vocali all'interno della parola sono fisse, mentre la vocale sull'ultima lettere cambia, ecco questa ultima vocale determina il caso, cioè se siamo nel caso nominativo e accusativo od oblique, in altre parole definiscono lo stato della parola se esegue o subisce una certa azione. Per adesso concentriamoci sulla vocalizzazione ed impariamo a riconoscere le tre vocali brevi. 

Nelle lezioni successive troverete delle applicazioni per allenarvi alla pronuncia delle vocali lunghe e brevi, questo lo si impara facilmente con le applicazione di " Vocalizziamo".

Frasi e Proverbi

 

 

 

Il tuo nome in arabo